CIRCOLARE 7/2019 - Studio Biasotto & Partners - Treviso
15976
post-template-default,single,single-post,postid-15976,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive
 

CIRCOLARE 7/2019

CIRCOLARE 7/2019

CERTIFICAZIONE UNICA 2019  Invio all’Agenzia delle Entrate e consegna al contribuente

L’Agenzia delle En­tra­te, con il provv. 15.1.2019 n. 10664, ha approvato i modelli di “Certificazione Unica 2019” (CU 2019), relativi all’anno 2018, unitamente alle relative istruzioni di compilazione e alle informazioni per il contribuente, che il sostituto d’imposta deve:

  • trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate, entro il 7.3.2019, utilizzando il modello “ordinario”, al fine di acquisire i dati per la precompilazione, da parte della stessa Agenzia, dei modelli 730/2019 e REDDITI 2019 PF e in funzione sostitutiva della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770/2019);
  • utilizzare per consegnare la certificazione al soggetto sostituito, percettore del reddito, entro l’1.4.2019 (in quanto il 31.3.2019 cade di domenica), utilizzando il modello “sintetico”, che contiene un numero di informazioni inferiore rispetto al modello “ordinario”.

 

Con l’art. 1 co. 933 della L. 27.12.2017 n. 205 (legge di bilancio 2018) è stato stabilito, a regime, che le Certificazioni Uniche che non contengono dati da utilizzare per l’elabo­razione della dichia­ra­zione precompilata possono essere trasmesse all’A­genzia delle Entrate entro il termine previsto per la trasmissione telematica dei modelli 770 (31 ottobre).

 

Di seguito si riepilogano i principali aspetti relativi alla “Certificazione Unica 2019”.