CIRCOLARE 5/2021 - Conservazione fatture elettroniche - Studio Biasotto & Partners - Treviso
16044
post-template-default,single,single-post,postid-16044,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive
 

CIRCOLARE 5/2021 – Conservazione fatture elettroniche

CIRCOLARE 5/2021 – Conservazione fatture elettroniche

Conservazione fatture elettroniche

Servizio di conservazione dell’Agenzia delle Entrate

I soggetti passivi cedenti/prestatori e cessionari/committenti possono conservare elettronicamente le fatture elettroniche e le note di variazione trasmesse e ricevute attraverso il Sistema di Inter­scam­bio – in conformità alle disposizioni contenute nel DM 17.6.2014 – utilizzando il servizio gratuito messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Per poter provvedere è necessario accedere alla propria area riservata al link https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/portale/  ed accedere alla sezione “Fatturazione elettronica e Conservazione”. Scegliendo l’opzione “Accedi alla sezione conservazione” è possibile provvedere alla sottoscrizione del Manuale del servizio di Conservazione ed al c.d. Accordo di servizio.

In questo modo è possibile provvedere alla conservazione delle fatture elettroniche attraverso il sistema gratuito messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.